I pozzi di infiltrazione sono dei bacini artificiali cilindrici, realizzati allo scopo di smaltire le portate di piena, entro limiti prefissati, dipendenti dalla conducibilità idraulica del terreno.

Per operare lo smaltimento e la laminazione delle portate, il pozzo d’infiltrazione deve avere una capacità atta a determinare un processo d’invaso temporaneo dell’onda di piena in arrivo ed il suo smaltimento, graduale, nel tempo.

 

Tale processo, di accumulo e laminazione temporale, è descritto, matematicamente, dalla seguente equazione di continuità:

 

Il progetto del pozzo di infiltrazione consiste, essenzialmente, nella determinazione della capacità minima che esso deve avere.

Questa applicazione consente di stimare il livello idrico nel pozzo hw, applicando la soluzione classica proposta da F. Sieker, per pozzi d’infiltrazione a simmetria assiale, inseriti in un suolo omogeneo.

Apri